Quando le parole non bastano bisogna disegnare, fotografare oppure rendere coerenti la nostra postura ed espressione del viso con ciò che stiamo dicendo per essere più chiari e per esprimere al meglio le nostre idee e punti di vista.

Quando le parole non bastano” è un format composto di vari moduli formativi  che coinvolgono diversi professionisti.

 

Corso di disegno brutto - edizione visual thinking

Come risolvere problemi e raccontare idee e punti di vista con le immagini. “È possibile comprendere concetti complessi in modo intuitivo e comunicarli agli altri in maniera semplice, diretta, convincente?”

OBIETTIVO: imparare un processo per produrre da solo/a le rappresentazioni dei tuoi pensieri.

 

Alessandro Bonaccorsi offre una soluzione: si può fare chiarezza, comunicare meglio e sviluppare idee con pochi tratti di matita, che possono risultare molto più potenti di una presentazione in PowerPoint.

Il suo corso stimola riflessioni, sollecita nuove prospettive e visioni attraverso schizzi e scarabocchi che tutti sono in grado di realizzare. Non c’è modo migliore nel dar prova di conoscere bene un argomento che farne un semplice disegno.

E non c’è maniera più efficace di trovare soluzioni nascoste a un problema che prendere una matita e un pezzo di carta e tradurlo in immagine.

Riconoscere segnali deboli e schemi ricorrenti

“Il modo di percepire il contesto condiziona le nostre scelte. Chi sa stare al passo con il mercato sa osservare i segnali deboli, riconoscere schemi ricorrenti e riesce a vedere ciò che gli altri ancora non hanno saputo riconoscere.”

OBIETTIVO: allenarsi a identificare schemi ricorrenti partendo dalla visione, imparare ad osservare diversi punti di vista usando lo strumento  della fotografia.

 

Quando si osserva uno scenario si è portati a dare subito una certa importanza al soggetto, salvo poi in qualche modo costringersi a indagare su altri livelli di profondità. Quel che l’immagine dice non si può ridurre solo a ciò che l’immagine mostra.

 

Horses resources for human relations

“La natura istintiva del cavallo e la sua caratteristica di vivere unicamente il presente fanno si che questo animale offra moltissimi spunti per la formazione della persona e della sua relazione con gli altri.”

OBIETTIVO: I partecipanti vengono guidati attraverso esercizi pratici le cui metafore danno spunti e approfondimenti per gestire persone e progetti, lavorare con gli altri o trattare con i clienti con più facilità.

 

Una partnership per un percorso esperienziale di Sabina Antoniazzi, partner italiano di Horse Dream, associazione internazionale che si occupa esclusivamente di formazione aziendale con il cavallo e per la parte prettamente equestre è Tecnico Federale di Equitazione di Campagna, Endurance, Volteggio, Riabilitazione Equestre e Attività Ludiche.

Per richiedere maggiori dettagli e informazioni segui questo link!