Condivisioni

Condivisioni

“Ciao Silvia e Diletta,
riprese dalle fatiche di “innovazione quotidiana“?
A me tutto ok.

Volevo comunicarvi due pensieri che ho da ieri mentre tornavo a casa
dopo il corso (poi non posso smentimi dal fatto di inviare mail
propositive/provocatorie):

1) Il corso è sicuramente interessante perchè aperto alle individualità,
ma allo stesso tempo è un collettivo. sicuramente negli incontri dovrebbe emergere la parte personale di ognuno di noi (motivazioni, sensazioni, proposte senza schemi …), lì per poi saper viverlo all’esterno traendone il beneficio che ognuno cerca. In ognuno di noi poi non c’è un giusto o uno sbagliato solo un modo di essere.
2) propongo un’attività semplice da fare per una serata. perchè non ci
impegniamo a portare (o descrivere) – non un’immagine – ma un oggetto,
qualsiasi cosa che ci colpisce o ci stimola, o ci rappresenta in quel momento?
Sarà che questi giorni ho trovato un semplicissimo articolo di una rivista relativo ai fattori che influenzano il proprio “Io” per vivere le situazioni che ritengo una BOMBA e che pur parlando in generale lo considero un “catalizzatore di emozioni”.
[…]
magari era interessante condividerlo ieri sera, ma un po’ i tanti
argomenti, un po’ la stanchezza dell’ora tarda e un po’ per non sbilanciarmi troppo lo ho scritto qui.”

Carlo Beraldo

No comments

Leave a reply

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *